Sykes PortimaoPortimao (Portogallo), martedì 22 luglio 2014 – Si è conclusa da poco la due-giorni di test ufficiali DWO all’ Autodromo International do Algarve, con Tom Sykes (Kawasaki Racing Team) che ha fatto segnare il miglior tempo sul giro questa mattina, con 1’42.719. Il Campione in carica e il suo compagno Loris Baz erano principalmente concentrati sul settaggio della ZX-10R e su alcune novità, mentre il terzo pilota del team, David Salom, ha provato sulla sua EVO nuovi elementi sviluppati per la moto del prossimo anno.

Tom Sykes: “E’ stato un test molto utile. Ieri il tracciato non era in condizioni perfette, ma siamo riusciti ugualmente a fare dei passi avanti. Abbiamo iniziato il secondo giorno un po’ ritardo, avevamo ancora delle cose da sistemare, e non abbiamo avuto abbastanza tempo. Abbiamo comunque provato diverse geometrie e migliorato ulteriormente il feeling generale. Fare un buon tempo non era il nostro principale obiettivo, ma fa sempre bene finire davanti. Credo che abbiamo un pacchetto competitivo per il finale di stagione. Adesso mi godrò la pausa estiva, a casa, in Inghilterra, e spero di superare del tutto il disturbo alla mano e al polso.”

I portacolori Aprilia Racing, Marco Melandri e Sylvain Guintoli, hanno dato modo al team di raccogliere dati su assetti e regolazioni di elettronica diversi da quelli che solitamente utilizzano nei weekend di gara. La loro attività in pista, però, è stata interrotta da due cadute, fortunatamente senza grandi ripercussioni. Il ravennate, caduto ieri ad alta velocità, riportando solo una contusione alla spalla sinistra e al ginocchio destro, oggi è riuscito a scendere in pista e recuperare il tempo perduto, completando 75 giri. Il francese ha invece chiuso oggi con anticipo la sua fase di test per una scivolata alla curva 2, che, con una lieve contusione muscolare alla coscia sinistra e un’escoriazione al piede, ha visto Guintoli scegliere lo stop in via precauzionale.

Il Ducati Superbike Team, con Davide Giugliano e Chaz Davies, si è concentrato sulla prova di alcune soluzioni precedentemente preparate e che non erano state provate durante le ultime gare del campionato.
Claudio Corti (MV Agusta Reparto Corse), dopo aver saltato l’ultimo round a Laguna Seca, a causa dell’incidente occorsogli nell’appuntamento precedente, proprio a Portimao, ha dato prova di essere di nuovo in forma, durante i 93 giri compiuti nei due giorni.

Le altre due Kawasaki EVO di Alessandro Andreozzi (Team Pedercini) e Jeremy Guarnoni (Team MRS) hanno sfruttato l’opportunità dei test per migliorare in prestazioni e feeling.
Nell’arco delle due giornate i piloti presenti hanno avuto modo di testare alcune soluzioni di sviluppo portate da Pirelli, fornitore unico del Campionato, di cui alcune potrebbero rilevarsi utili nei round particolarmente caldi della prossima stagione.

I protagonisti del Mondiale potranno ora godersi la pausa estiva e tornare pronti per il weekend del 7-9 settembre a Jerez de la Frontera, Spagna.

I tempi: 1. Sykes (Kawasaki) 1'42.719 media 160.936 km/h; 2. Guintoli (Aprilia) 1'42.954; 3. Baz (Kawasaki) 1'43.110; 4. Melandri (Aprilia) 1'43.315; 5. Giugliano (Ducati) 1'43.592; 6. Davies (Ducati) 1'43.742; 7. Corti (MV Agusta) 1'44.485; 8. Salom (Kawasaki) 1'44.487; 9. Andreozzi (Kawasaki) 1'44.924; 10. Guarnoni (Kawasaki) 1'45.109.

Fassi Gru S.p.A. - Costruttore di gru articolate dal 1956

Fassi Gru è leader di mercato tra i produttori Italiani. La sua gamma di prodotti e il numero di gru vendute la pongono ai vertici tra i produttori mondiali di gru idrauliche.
La potenzialità produttiva è di circa 12000 gru all’anno. L’intera gamma è esportata e distribuita in tutto il mondo per una rapida e capillare distribuzione. Dal Canada alla Francia, dall’Inghilterra all’Australia, la professionalità Fassi si pone l’obiettivo di soddisfare le diverse necessità del mercato, spesso legate alle specifiche condizioni geografiche ed economiche delle singole nazioni.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per offrirti un'esperienza di navigazione ottimizzata e in linea con le tue preferenze. Proseguendo la navigazione o cliccando su qualsiasi parte della pagina al loro utilizzo. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.