Fassi SBK - Melandri Laguna SecaLaguna Seca (California, USA), domenica 13 luglio 2014 – La prima gara di giornata del Campionato Mondiale eni FIM Superbike al Mazda Raceway Laguna Seca è stata vinta da Marco Melandri (Aprilia Racing Team), che porta a tre il numero di successi in stagione, avendo preceduto al traguardo il compagno di squadra, Sylvain Guintoli ed il capo classifica, Tom Sykes (Kawasaki Racing Team).

Tom Sykes (Kawasaki Racing Team) si è involato verso il successo di una gara 2 imprevedibile e ricca di sorprese al Mazda Raceway Laguna Seca, che ha chiuso un weekend pieno di emozioni per i 49.408 spettatori accorsi al circuito californiano. Il pilota britannico porta così a 22 il numero di successi di gara in carriera nel Campionato Mondiale eni FIM Superbike, conquistando un ulteriore punticino di vantaggio su Sylvain Guintoli (Aprilia Racing Team), ora a 44 punti dalla vetta.

Resultati gara 1: 1. Melandri (Aprilia) 25 giri/90.250 km in 35'07.782 media 154.143 km/h; 2. Guintoli (Aprilia) 0.905; 3. Sykes (Kawasaki) 6.627; 4. Giugliano (Ducati) 13.574; 5. Elias (Aprilia) 13.855; 6. Rea (Honda) 15.575; 7. Haslam (Honda) 18.820; 8. Lowes (Suzuki) 20.184; 9. Baz (Kawasaki) 34.479; 10. Salom (Kawasaki) 37.463; 11. Canepa (Ducati) 45.440; 12. Barrier (BMW) 47.538; 13. Staring (Kawasaki) 49.750; 14. Guarnoni (Kawasaki) 55.420; 15. Camier (MV Agusta) 58.449; 16. Andreozzi (Kawasaki) 1'08.922; 17. Rizmayer (BMW) 1'17.853; 18. May (EBR) 1'18.084; 19. Ulrich (Honda) 1 Lap; 20. Morais (Kawasaki) 3 Laps; RT. Pegram (EBR); RT. Sebestyen (BMW); RT. Yates (EBR); RT. Laverty (Suzuki); RT. Davies (Ducati); SH. Iddon (Bimota) 48.321; SH. Badovini (Bimota).

Risultati gara 2: 1. Sykes (Kawasaki) 7 giri/25.270 km in 9'51.346 media 153.839 km/h; 2. Guintoli (Aprilia) 1.014; 3. Rea (Honda) 2.793; 4. Laverty (Suzuki) 3.681; 5. Elias (Aprilia) 4.165; 6. Baz (Kawasaki) 7.160; 7. Haslam (Honda) 7.331; 8. Salom (Kawasaki) 15.061; 9. Andreozzi (Kawasaki) 15.674; 10. Camier (MV Agusta) 17.015; 11. Guarnoni (Kawasaki) 18.338; 12. Staring (Kawasaki) 19.270; 13. Morais (Kawasaki) 20.040; 14. Pegram (EBR) 23.845; 15. Rizmayer (BMW) 25.592; 16. May (EBR) 26.688; 17. Ulrich (Honda) 31.893; RT. Giugliano (Ducati); RT. Melandri (Aprilia); RT. Canepa (Ducati); NS. Barrier (BMW); SH. Badovini (Bimota) 14.560; SH. Iddon (Bimota) 14.892.

Classifica (dopo 9 di 13 round): 1. Sykes 325; 2. Guintoli 281; 3. Rea 261; 4. Baz 253; 5. Melandri 217; 6. Davies 159; 7. Giugliano 153; 8. Elias 137; 9. Laverty 134; 10. Haslam 133; 11. Lowes 119; 12. Salom 88; 13. Canepa 51; 14. Camier 37; 15. Guarnoni 33; 16. Barrier 21; 17. Andreozzi 17; 18. Morais 17; 19. Scassa 16; 20. Foret 14; 21. Corti 13; 22. Staring 12; 23. Allerton 6; 24. Bos 5; 25. Goi 5; 26. Russo 5; 27. Pegram 2; 28. Toth 2; 29. Fabrizio 2; 30. Rizmayer 1; 31. Lanusse 1.

Costruttori: 1. Kawasaki 342; 2. Aprilia 318; 3. Honda 261; 4. Ducati 220; 5. Suzuki 200; 6. BMW 58; 7. MV Agusta 20; 8. EBR 2

Fassi Gru S.p.A. - Costruttore di gru articolate dal 1956

Fassi Gru è leader di mercato tra i produttori Italiani. La sua gamma di prodotti e il numero di gru vendute la pongono ai vertici tra i produttori mondiali di gru idrauliche.
La potenzialità produttiva è di circa 12000 gru all’anno. L’intera gamma è esportata e distribuita in tutto il mondo per una rapida e capillare distribuzione. Dal Canada alla Francia, dall’Inghilterra all’Australia, la professionalità Fassi si pone l’obiettivo di soddisfare le diverse necessità del mercato, spesso legate alle specifiche condizioni geografiche ed economiche delle singole nazioni.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per offrirti un'esperienza di navigazione ottimizzata e in linea con le tue preferenze. Proseguendo la navigazione o cliccando su qualsiasi parte della pagina al loro utilizzo. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.