Fassi SBK sponsor - DoningtonBarcellona (Spagna), mercoledì 21 maggio 2014 – Il quinto round del Campionato Mondiale eni FIM Superbike si terrà questo fine settimana  sul tracciato di Donington Park. Il circuito del Leicestershire ha già ospitato il mondiale delle derivate della serie in ventuno  occasioni, la prima di queste il 3 aprile del 1988, quando a Donington si svolse il primo evento assoluto della competizione. 

Dopo la pole position ottenuta dal pilota di casa Roger Burnett, furono due italiani, Davide Tardozzi (Bimota) e Marco Lucchinelli  (Ducati) ad aggiudicarsi il successo nelle due gare. 

Il tracciato di Donington Park, nella sua configurazione attuale, è caratterizzato da una prima parte veloce e scorrevole e da una finale  decisamente più lenta, fatta di brusche frenate e ripartenze quasi da fermo, che rendono difficile la ricerca di un set-up ottimale per i  team ed i piloti. 

Lo scorso anno Tom Sykes (Kawasaki Racing Team) è stato l’assoluto dominatore del weekend inglese, conquistando la prima casella dello  schieramento nella Tissot-Superpole e vincendo entrambe le gare, con tanto di nuovo lap record e best lap della pista di casa. L’altro  portacolori del team KRT, Loris Baz, face il suo debutto nella competizione proprio a Donington Park, nel 2012, in sostituzione di Joan  Lascorz. 

Sykes e Baz si trovano al secondo ed al quarto posto della classifica, comandata al momento da Jonathan Rea (Pata Honda World Superbike).  Il pilota nordirlandese, reduce da tre vittorie di fila in altrettante gare, spera di continuare il momento più che positivo sulla pista  inglese, che lo aveva visto vincitore nel 2012, in gara 2, al termine di una delle corse più rocambolesche della storia della  competizione. L’idolo di casa Leon Haslam, originario della vicina Derby, punta a far bene in sella alla propria Honda CBR1000RR  Fireblade SP, dopo le buone indicazioni della giornata di test ufficiali post-gara di Imola. 

Buoni ricordi di Donington Park per i piloti dell’Aprilia Racing Team Sylvain Guintoli e Marco Melandri, con il francese a podio in  entrambe le gare dello scorso anno e l’italiano autore di due successi, in gara 1 sia nel 2011 che nel 2012, e di due secondi posti. 

Nessun piazzamento nella top-3 fino ad ora in WSBK per i due alfieri del Ducati Superbike Team Davide Giugliano e Chaz Davies, con il  miglior risultato, un quarto posto in gara 2, conquistato dall’italiano lo scorso anno. Nel 2011, in Supersport, Davies venne beffato al  traguardo dall’allora compagno di squadra Luca Scassa per il successo di gara. 

Il Team Voltcom Crescent Suzuki si prepara al round di casa con la voglia di tornare a lottare per il podio, dopo la difficile trasferta  di Imola. L’unico piazzamento tra i primi tre in gara a Donington per Eugene Laverty è arrivato lo scorso anno, quando l’irlandese ha chiuso al terzo posto in gara 2 dietro a Sykes e Guintoli. Alex Lowes invece ha  letteralmente dominato l’anno passato nel British Superbike a Donington, vincendo entrambe le gare davanti al rivale per il titolo Shane  Byrne. Nel 2008, il ventitreene originario di Lincoln ottenne su questa pista il suo primo podio a livello internazionale, chiudendo in  seconda posizione la gara dell’Europeo Superstock 600. 

Voglia di riscatto per MV Agusta RC – Yakhnich Motorsport ed il Team Hero EBR, ansiosi di tornare in pista per continuare lo sviluppo  delle rispettive moto. 

Leon Camier guarda con attesa al round di casa che affronterà, in sella alla BMW S 1000 RR EVO del Team BMW Motorrad Italia Superbike,  nuovamente come sostituto dell’infortunato Sylvain Barrier. La classe EVO vedrà inoltre David Salom (Kawasaki Racing Team) e Niccolò  Canepa (Althea Racing Team Ducati), insieme agli altri piloti della categoria, darsi battaglia per il miglior piazzamento nelle due gare. 

Classifica (dopo 4 di 13 round): 1. Rea 139; 2. Sykes 135; 3. Guintoli 123; 4. Baz 119; 5. Davies 87; 6. Melandri 84; 7. Giugliano 69; 8.  Laverty 62; 9. Haslam 58; 10. Lowes 50; 11. Elias 50; 12. Salom 34; 13. Canepa 28; 14. Camier 20; 15. Scassa 16; 16. Foret 10; 17. Morais  10; 18. Guarnoni 7; 19. Allerton 6; 20. Bos 5; 21. Corti 5; 22. Fabrizio 2; 23. Andreozzi 1. Costruttori: 1. Kawasaki 143; 2. Honda 139;  3. Aprilia 133; 4. Ducati 113; 5. Suzuki 92; 6. BMW 26; 7. MV Agusta 5. 

Maggiori dettagli: www.worldsbk.com

Fassi Gru S.p.A. - Costruttore di gru articolate dal 1956

Fassi Gru è leader di mercato tra i produttori Italiani. La sua gamma di prodotti e il numero di gru vendute la pongono ai vertici tra i produttori mondiali di gru idrauliche.
La potenzialità produttiva è di circa 12000 gru all’anno. L’intera gamma è esportata e distribuita in tutto il mondo per una rapida e capillare distribuzione. Dal Canada alla Francia, dall’Inghilterra all’Australia, la professionalità Fassi si pone l’obiettivo di soddisfare le diverse necessità del mercato, spesso legate alle specifiche condizioni geografiche ed economiche delle singole nazioni.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per offrirti un'esperienza di navigazione ottimizzata e in linea con le tue preferenze. Proseguendo la navigazione o cliccando su qualsiasi parte della pagina al loro utilizzo. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.